Signor Blu

di Piero Bagnardi

<<Prendi qualcosa?>>
<<Volentieri caro, se anche tu prendi qualcosa!>>
<<Cameriere, venga qui! Cosa prendi cara?>>
<<Due cornetti, un cappuccino, un frullato di banane, una macedonia di fragole con panna e un gelato al pistacchio e cioccolato!>>
Leonardo si sentiva gelare le membra, non era per colpa della temperatura.
Il motivo era un altro, in tasca aveva solo sette euro e ottanta centesimi.

Tutte le avventure sin dalla nascita del Signor Blu. Ambientato in Puglia nel piccolo paesino Rossana Ionica, la storia di Leonardo Blu prende piede.
Dalla stramba nascita in ospedale, al primo martoriato giorno d'asilo. Dalle cattive amicizie, alla crisi di matrimonio dei genitori.
Figlio di pescatore, il padre tenta in tutti i modi di far diventare Leo un pescatore, in un'epoca dove il mare è casa del pesce plastica.
Gli esami sconclusionati della terza media, le avventure con amici in giochi d'azzardo rocambolesche, il primo incidente accaduto il primo giorno di patente,
al primo incontro con la ragazza conosciuta sul web. La storia di un ragazzo del sud, costretto a vivere in una infelicità felice.
Le cose andranno meglio quando trova lavoro e decide di essere indipendente, fino a quando non succede qualcosa che stravolge di nuovo la sua vita da ventenne.
In fondo lui dice di essere talmente sfortunato che al ristorante giapponese,
nel biscotto della fortuna ci ha trovato lo scontrino... Una storia amara ma divertentissima, di una cattiveria comica.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Signor Blu”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *